FUERA “Jimmy Paradise” – il NUOVO VIDEO estratto dal NUOVO ALBUM “The Black Racism”

FUERA – “Jimmy Paradise”
Il NUOVO VIDEO estratto dal NUOVO ALBUM “The Black Racism”
“Jimmy Paradise”
VIDEO YOUTUBE

Il 21 luglio presentazione del nuovo disco al WOODOO FEST di Cassano Magnago (VA)

“The Black Racism”
ASCOLTA SU SPOTIFY

“Tossico d’Arte”
VIDEO YOUTUBE


“Jimmy Paradise” è il NUOVO SINGOLO estratto da “The Black Racism”, il primo album dei FUERA disponibile da venerdì 19 maggio su Spotify e tutte le piattaforme streaming per Asian Fake, distribuzione Believe.

Il NUOVO VIDEO “Jimmy Paradise”, curato dal collettivo Crooner, è ambientato in un mondo decadente e postindustriale e rappresenta il paradiso artificiale del producer Jxmmyvis, un luogo in cui è solo, perfettamente a suo agio e in controllo di tutto ciò che gli succede. Al contrario i due rapper Diak e Same sono impegnati in un’estenuante ricerca della serenità e più la rincorrono con disperata determinazione più questa sembra irraggiungibile. Il brano, tra suoni synthpop dal gusto seventies e ritmi incalzanti, si fonde con il video in un viaggio alienante.

Il 21 luglio i FUERA presenteranno il nuovo disco al WOODOO FEST di Cassano Magnago (VA).

I FUERA sono di Nola ma in perenne viaggio tra Napoli, Milano e Torino: il producer Jxmmyvis e i rapper Same e Diak hanno solo vent’anni e dopo aver pubblicato demo, singoli non ufficiali e un mixtape stanno per cambiare le regole del rap e dell’elettronica italiana con “The Black Racism”, un album innovativo e assolutamente inedito nel nostro Paese, con il suo immaginario lirico cupo, introspettivo e intriso di arte e cinema tra tappeti sonori che spaziano dal rap al trip hop, dalla techno fino all’elettronica psichedelica.

Le dieci tracce di “The Black Racism” rispecchiano l’attitudine eclettica e sperimentale del gruppo, alla ricerca di un’identità che trovi un equilibrio tra le atmosfere nebulose e post-industrial delle strumentali e i testi onirici che indagano il mondo dell’ignoto e del subconscio, cercando di ricreare la natura fragile della mente umana con riferimenti che spaziano dall’arte al cinema.
Il filo conduttore dell’album è il “razzismo intellettuale”, un conformismo che è oppressore ma al tempo stesso stimolo a fare meglio, ad esprimersi senza filtri attraverso l’arte. L’album è stato registrato al Sinergy Recording Studio di Milano, prodotto interamente da Jxmmyvis con arrangiamenti addizionali di Frenetik e Orange e la collaborazione di Jeff Owen.

Promozione: Smc Italia
Web: www.facebook.com/fueraxx

La Redazione

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...