NORA PRENTISS: “They made mistakes too” – Una nuova uscita da LIZARD, distribuita da G.T. Music Distribution

NORA PRENTISS
They made mistakes too
CD – Prezzo: euro € 13,90

“ALBUM TEASER”: https://www.youtube.com/watch?v=31ZcpA8gqlo
“IDIOTEQUE”: https://www.youtube.com/watch?v=x_hf1GsdWcc


L’origine del sound di “They made mistakes too” non è facile da tracciare.
In un certo senso è la summa di una vita di ascolti musicali per Pietro Guarracino, riferimento centrale dei NORA PRENTISS. Ascolti molto eterogenei fra di loro. Certo è che più in generale l’idea di sound per i Nora Prentiss all’inizio del suo percorso era molto diversa. Una formazione jazz classica, chitarra/sassofono/basso/batteria, per un’idea di jazz band non proprio classica, ma neanche tanto fuori dai binari. E poi piano piano, una composizione alla volta, i confini si sono allargati talmente da rendere chiaro alla band che solo di jazz non si trattava proprio più.

Ci sono accostamenti e influenze quasi paradossali fra loro: dallo stoner/post-hardcore di Mastodon, Kyuss e Neurosis (The List Of Adrian Messenger), al post-rock di Mogwai, Explosions In The SkyRussian Circles (Bloodflood, The Swan), passando per il jazz contemporaneo del Pat Metheny Group, inevitabile influenza di Guarracino (Room n.4, Lee’s Summit) e un certo mathrock alla Don Caballero (Idioteque) , per arrivare a “estremi musicali” inaspettati come il jazzcore degli italianissimi Zu e il free jazz radicale di Eric Dolphy e Ornette Coleman (Hat And Beard) e i canti gregoriani (Green Is That Time Of The Year), il tutto filtrato da una sensibilità progressive anni ’70 (Green Was The Light In Your Eyes) e più generalmente quasi “cinematografica”, altra grande passione di Guarracino (e non per niente il disco apre con un arrangiamento/stravolgimento del tema di un noir anni ’60). Un arcobaleno musicale in continuo mutamento e movimento.

Tracklist:
1. The List of Adrian Messenger
2. Lee’s Summit
3. Idioteque
4. Bloodflood
5. Hat and beard
6. The Swan
7. Room n. 4
8. Green is That Time of The Year
9. Green was The Light in Your Eyes

www.mprecords.it
www.gtmusic.it

La Redazione

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...