SEA FAINT: “Bodies” – New single OUT NOW

Da sempre incline e legata alla musica britannica, a prescindere dalle correnti musicali. Ha sempre spaziato nell’ascolto di più generi, focalizzandosi prevalentemente sulle emozioni suscitate dalle singole canzoni. Nonostante la sua passione per la new-wave e il brit-rock, la sua musica contiene svariate sfumature appartenenti a generi distinti, influenzata anche dagli anni di studio di canto sia moderno che jazz. Le chitarre rubate all’ambiente British e le tastiere vintage, che caratterizzano gli arrangiamenti dei pezzi, consentono all’artista di creare il giusto equilibrio fra alternative rock e indie pop.

SEA FAINT è il progetto solista di Stefania Boresi, cantautrice e polistrumentista bresciana. Il suo sound si ispira a diverse sonorità anni 80 e 90, miscelate e riportate a una dimensione attuale, con testi in inglese. Le chitarre tipicamente brit-rock si amalgamano con le tastiere vintage e riescono a creare un ambiente contemporaneo personale. Bowie, the Smiths, the Cure, Tori Amos, sono solo alcuni fra i gruppi di riferimento che hanno contribuito a formare il suo gusto compositivo. Dopo un primo approccio fin da giovanissima alle tastiere e  alle chitarre come autodidatta, prosegue gli studi di canto e composizione presso la Vocal Power Academy Italia di Anna Gotti, seguendo anche lezioni private con la fondatrice e creatrice del metodo vocal power, Elisabeth Howard, vocal coach di Sting.

Dopo un primo EP di esordio, uscito in Giugno 2015 e intitolato semplicemente “Sea faint”, composto da 4 pezzi e prodotto insieme a Pierluigi Ballarin dei R’s di Paletti, attualmente sta lavorando all’uscita di un singolo, previsto per Febbraio 2017. In passato ha collaborato con vari gruppi e artisti della scena bresciana in qualità di cantante, tastierista, e autrice, questa è la sua prima esperienza come solista e unica autrice dei pezzi. Da sempre di temperamento creativo, pensa che a volte valga la pena di lasciare spazio “all’oceano nella sua testa”.

Il suo nuovo singolo “Bodies”, previsto per Febbraio 2017, è un brano indie-pop mid-tempo. Si presenta come una commistione di chitarre eteree, pianoforte e echi di elettronica, che rimandano a tratti a un recente Noel Gallagher e ai Radiohead anni 90. Il testo racconta un mondo dove “corpi spezzati” si trascinano in situazioni e consuetudini che incatenano e appiattiscono invece di valorizzare. Sea Faint osserva tutto questo senza perdersi in critiche, constatando che a volte basta soltanto una persona a “far andarsituazioni estreme dove senti le “ossa che si spezzano” inesorabilmente.

La Redazione

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...