ARRIVA ALE QUALE SHOW IL PRIMO LATE SHOW FATTO SU MISURA PER IL WEB

alequaleshow

ale_baldi_ale_quale_show

Il comico pugliese di Zelig, ALE BALDI, cresciuto alla corte di Toti e Tata (Emilio Solfrizzi ndr) sbarca sul web con un format unico per l’inusuale collocazione dal titolo ALE QUALE SHOW! In onda ogni venerdì sul profilo Facebook e su tutti i suoi social, si ispira ai famosi late show americani di David Letterman e Jimmy Fallon.

Ale Baldi, ogni venerdì proprio come negli storici lateshow, incontra i famosi in diretta dalla “grande mela”, live e non, duettando con loro in esilaranti sketch e domande a bruciapelo. Ad accompagnare il tutto una strepitosa band dal vivo e il calore del pubblico? Certo che sì, niente di tutto questo è vero, ma incredibilmente reale grazie ad un eccellente lavoro in post produzione fatto dello stesso Baldi. Anche la penitenza del conduttore è rigorosamente nel segno dell’autoironia: dopo ogni idiozia è costretto a parlare nella “tazzacam”. Una GoPro dentro ad una tazza da latte, l’avevate mai vista?

Con un approccio volutamente ironico e dissacrante Ale Baldi gioca molto con se stesso, ma anche col macro sistema del mondo dello spettacolo e dei suoi ingranaggi, a cominciare proprio dal claim del programma, “Il late show che nessuna TV ha voluto produrre”. In questa analisi lucida e divertita non poteva mancare una stoccata anche per il “carrozzone” dello storico Festival di Sanremo dove Ale Baldi duetta con Francesca Alotta nella celebre “Non Amarmi”, rivendicandone la paternità vista l’assonanza col nome dell’interprete originale: Aleandro Baldi.

Le puntate andate in onda hanno riscosso grande successo sui social come quella di Sanremo che ha registrato su Facebook 100 mila views, 260 mila accessi diretti, e quasi 400 mila interazioni col post. Queste hanno visto la partecipazione di noti personaggi del mondo del food, della musica e dello spettacolo come Laura Barriales, Rocco Siffredi, Guido Meda, Luca Ward, Giorgia Wurth, Alida Gotta, Francesco Gabbani.

La puntata di venerdì 17 febbraio avrà ospite il noto campione di calcio Demetrio Albertini. Un’intervista ricca di colpi di scena, che si riversa in una partita di calcio surreale con il commento del noto telecronista Bruno Pizzul.

 

Ale Baldi nasce a Bari nel 1977 e da dieci anni vive a Milano. Da giovanissimo decide di fare il musicista, il batterista, come suo padre. Qualcosa va storto e opta per i villaggi turistici, dove si accorge che la comicità è il suo forte. Sbarca con successo in prima serata su Canale5 e Italia1 con Zelig e Zelig Event. Visto al Cinema nelle pellicole di Fausto Brizzi e con i pugliesi “Pio e Amedeo”, Baldi porta in tv con successo nell’ultima edizione televisiva di Zelig, un criminologo pugliese alle prese con strani casi irrisolti, naturalmente tutti ambientati in Puglia. Nel 2013 scrive e dirige per Federica Panicucci “un minuto con me” una web series dove la bella conduttrice è alle prese con la sua vita di ogni giorno. Spesso intercettato ad intrattenere di gran mestiere le più prestigiose produzioni Mediaset negli studi di Cologno Monzese a cui Piero Chiambretti non rinuncia da anni. Vincitore del Premio della Critica al prestigioso Festival del Cabaret di Martina Franca, Ale Baldi si pone un solo obiettivo: continuare a portare altissimo l’orgoglio pugliese sui grandi palchi della comicità italiana.

 

Ale Baldi Facebook https://www.facebook.com/alebaldiblue/
Ale Baldi Youtube https://www.youtube.com/alebaldi
Ale Baldi Instagram https://www.instagram.com/alebaldi
Ale Baldi Twitter https://twitter.com/alebalditwi

#AQS

Ufficio Stampa di Ale Baldi – Action Agency

image003

 

La Redazione

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...