Andrea Salvatori, cantautore e chitarrista

Articolo pubblicato su VIVIROMA MAGAZINE – 01 2015 GENNAIO a pag.43
logo-viviroma-tv-SOCIALNIGHTPEOPLE-copy-e1353202234674

Andrea_Salvatori2

Andrea Salvatori è un giovane musicista emergente e ha da poco inciso un CD, autoproducendolo, scrivendo testi e musiche, suonando la chitarra e avvalendosi di un suo amico e professionista Fabrizio Foggia per gli arrangiamenti e la scrittura di alcuni brani. Lo abbiamo incontrato in occasione di un suo concerto al Pride Pub.

Chi è Andrea Salvatori? Presentati ai lettori di ViviRoma!:

Sono un musicista, cantautore e chitarrista. Ho realizzato un album autoprodotto e sto cercando di promuoverlo al meglio facendo serate in cui propongo covers e qualche brano inedito.

Come si può definire la tua musica?

Pop rock d’autore, tra atmosfere acustiche ed elettriche. Tra i miei inediti c’è una composizione dal titolo “Momento” che è il brano che mi rappresenta di più in questo momento. E’ una canzone melodica latineggiante. Di questo ho realizzato anche il video (con l’aiuto di professionisti) che trovate su Youtube (www.youtube.com/user/asalvatoriCantautore) dove oltre a cantare e suonare faccio anche qualche passo di tango!

Quali sono state le tue influenze musicali?

Mi viene in mente come voce Ray Charles, molti chitarristi tra cui lo statunitense Stevie Ray Vaughan, l’italiano Alex Britti, o David Gilmour. Nel disco che ho realizzato ho cantato in italiano ma nel prossimo che sto componendo lo canterò parte anche in spagnolo poiché ho vissuto in Argentina qualche anno e ho preso molto da quella cultura dove hanno cantato Carlos Gardel e Mercedes Sosa.

Cosa proponi di solito nei tuoi concerti live?

Penso che bisogna sempre fare uno spettacolo per il pubblico e di solito propongo cover acustiche di brani famosi (dai classici pop al rock’n’roll, da canzoni soft a momenti di ritmo anche scatenato) con l’ausilio di un secondo chitarrista (Davide Contini, chitarra e voce), un bassita (Fabio Romano, basso e voce) e del Cajon come percussione (Gianni Ricci).  A seconda del momento o del contesto, propongo due o tre brani miei. Questi gli ingredienti giusti per una serata in compagnia, all’insegna delle emozioni e della spensieratezza.

Da quando sei attivo sulla scena, quando sei nato ufficialmente?

Da un anno circa anche se suonare e trovare date è difficilissimo ma lavoro e mi impegno tantissimo per riuscire a suonare il più possibile e farmi conosce al pubblico.

Linserimento nella scena musicale odierna dal punto di vista pubblicitario è più facile con tutti i media e i social network che ci sono a disposizione. Tu in che rapporto sei con la promozionedigitale?

… ho 29 anni e cerco di sfruttare al meglio quello che mi offre la tecnologia. Faccio tutto da solo, sono una persona molto semplice. Sono come tanti che non hanno ancora avuto il gancio giusto per farsi conoscere dal grosso pubblico. Spero con il prossimo disco di avere sonorità più “latine” e per questo di avere una carta in più per farmi notare. Con il disco che ho autoprodotto si nota una voce particolare, gli arrangiamenti sono fatti bene ma forse gli manca quello che lo deve rendere speciale e diverso. Spero nel prossimo di avere questa marcia in piu’ e soprattutto più visibilità. Mi piacerebbe ad esempio partecipare a qualche talent show…Ho fatto molti contest che mi hanno aiutato a farmi conoscere ma spero in qualcosa di meglio!

Insegni chitarra a bambini e adulti. Che cosa è fondamentale per saper suonare bene la chitarra?

E’ più facile insegnare agli adulti e cerco di dare uno stimolo reale che aiuti a non essere “plastificato”. Ho diversi livelli di insegnamento in dipendenza anche dal risultato che i miei allievi vogliono raggiungere. Da quello quello più semplice (tecnica base con accordi) a quello più avanzato per leggere gli spartiti e le note.

Con chi ti piacerebbe suonare o collaborare?

Certamente con musicisti, ma anche con compositori ad esempio come Sting, Stevie Wonder (vere e proprie leggende della musica). Anche con Alex Britti, perche no? Che secondo me è molto invidiato perché ha avuto la capacità di farsi conosce ed avere successo sfruttando l’intelligenza e la tecnica creando dei brani semplici ma funzionali. Penso che faccia parte della gavetta anche scrivere per altre persone e se dovesse capitare cederei volentieri dei miei pezzi.

Dove possiamo trovare tue notizie?

Sul sito ufficiale: http://www.andreasalvatori.com e sulla pagina Facebook: http://www.facebook.com/andreasalvatori.cantautore

Andrea_SalvatoriAndrea_Salvatori1

*************************************************
Intervista di Daniele Massimi e Giuseppe Bellobuono
Exhimusic – Percorsi nella musica
www.exhimusic.com – exhimusic@gmail.com
*************************************************